Fontanamora

Fontanamora

2022 Valtènesi DOC

Eccellenza enologica della nostra produzione e massima espressione della nostra zona vitivinicola. Prodotto da uve groppello, marzemino, sangiovese e barbera, il Fontanamora Valtènesi prende il nome dalla località in cui sorge il vigneto, situata in un piccolo fazzoletto di terra all’interno dell’anfiteatro morenico del lago di Garda, ben ventilato e con una perfetta esposizione est/ovest. Una volta in cantina, la pressatura delle uve avviene in assenza di ossigeno per preservare le componenti nobili ed uniche del terroir della Valtènesi. Premiato tra i migliori vini rosa al mondo al Concours Mondial de Bruxelles, il Fontanamora è un vino pensato per essere apprezzato anche dopo il primo anno della vendemmia, grazie alla sua capacità di evolvere ed esaltare le proprie doti di morbidezza e sapidità nel tempo.

Denominazione: Riviera del Garda Classico Valtènesi DOC
Annata: 2022
Uvaggio: Groppello 60% Barbera 25% Sangiovese 10% Marzemino 5%
Affinamento: Acciaio inox
Grado alcolico: 13 %

Premi:

Quantità

0,75 l, 1,5 l

13,50 23,00 

UVAGGIO
Groppello 60% Barbera 25% Sangiovese 10% Marzemino 5%
ETÀ VIGNETO
Viti di circa 25 anni d’età
TERRENO
Il vigneto ha una struttura mista calcareo-sabbioso e con presenza di sostanza organica.
ESPOSIZIONE
Est/Ovest
ZONA DI PRODUZIONE
Questo Valténesi prende il nome dalla località “Fontanamora” in cui si trova il vigneto. Una perfetta esposizione est/ovest, permette una costante asciugatura dei grappoli inumiditi dalla rugiada notturna.
ALLEVAMENTO
Spalliera con potatura a guyot metodo simonit, 4/5 gemme per capo-frutto.
RESA MEDIA
80 qli/Ha
POTENZIALE DI INVECCHIAMENTO
4-5 anni
STAGIONE 2022
L’inizio della stagione 2022 è stato molto simile alla stagione 2021. I mesi di novembre e dicembre sono stati caratterizzati da un clima insolitamente mite e poco piovoso. I mesi successivi invece, hanno fatto segnare un buon abbassamento delle temperature portando la vite ad un germogliamento tardivo e non precoce come è stato negli anni precedenti. Le fasi successive di fioritura e allegagione sono state accompagnate da un clima secco garantendo un’ottima fase di maturazione in termini di sanità del frutto e della vite. Solo le piante più giovani, con un apparato radicale poco sviluppano, hanno subito stress idrici ed è stato necessario ricorrere ad irrigazioni di soccorso. A metà agosto, l’arrivo della pioggia è stato provvidenziale nella fase finale d’invaiatura e maturazione del grappolo inoltre, le forti escursioni termiche giorno/notte ne hanno preservato le componenti fenoliche. Settembre è stato soleggiato e ventilato, ciò ha contribuito ad accelerare la maturazione, che ha visto un anticipo di circa 15 giorni rispetto alle annate precedenti. La vendemmia è iniziata circa a metà agosto, esclusivamente in notturna, per evitare le alte temperature diurne, permettendo così di conservare il corredo aromatico delle uve.
INIZIO RACCOLTA
20 SETTEMBRE
FINE RACCOLTA
22 SETTEMBRE
VINIFICAZIONE
Per il Fontanamora gli uvaggi vengono vinificati separatamente, creando le diverse basi mono varietali. I grappoli selezionati, una volta in cantina, vengono pigi-diraspati e messi direttamente in pressa. Qui avviene la “crio-macerazione”, cioè l’aggiunta di ghiaccio secco, che permette di abbassare la temperatura, creando un ambiente inerte e senza ossigeno, preservando le componenti nobili del terroir della Valténesi. Dopo una pressatura soffice il mosto fiore viene mantenuto a 10° C e lasciato illimpidire naturalmente tramite una decantazione statica.  Il limpido viene prelevato e tramite lieviti selezionati fermentato a temperatura controllata. Una volta ottenuti i diversi vini in purezza si assembla il taglio che porterà alla nuova annata di Fontanamora. Il blend viene lasciato maturare fino a febbraio in vasche di inox, con batonnage costanti, e in seguito lasciato affinare in bottiglia.
ASPETTO SENSORIALE
Colore rosa tenue con riflessi violetti. All’olfatto colpisce la complessità e l’eleganza di questo vino. Si percepiscono sentori di rosa, pesca bianca, pompelmo e la tipica nota pepata del Groppello. Al gusto risulta essere un vino di grande equilibrio: fresco, minerale e sapido, emblema della Valtènesi.
ABBINAMENTI
Ottimo come abbinamento per l’intera cucina mediterranea, dal pesce di lago al fritto di mare. Da provare con salumi freschi e formaggi a media stagionatura.
N°pezzi
14 000
Scarica la Scheda Tecnica in PDF

Scopri tutti i nostri prodotti

Titolo

Torna in cima